Centinaia di palestinesi protestano contro normalizzazione delle relazioni arabo-israeliane

Cisgiordania – Palestine Chronicle e Wafa. Centinaia di palestinesi hanno protestato in diverse città della Cisgiordania contro la firma degli accordi di normalizzazione con Israele da parte degli Emirati Arabi Uniti (EAU) e del Bahrein, prevista per questo martedì a Washington.

I palestinesi hanno manifestato a Nablus, Jenin, Tulkarm e Hebron/al-Khalil, issando la bandiera palestinese e cartelloni che denunciano gli accordi e la normalizzazione araba delle relazioni con Israele.

Anche i relatori alle manifestazioni si sono espressi contro gli accordi, considerandoli “una pugnalata alle spalle del popolo palestinese ed una deviazione dalla posizione araba di lunga data espressa nell’Iniziativa di pace araba del 2002”.

Secondo l’Iniziativa di pace araba, le nazioni arabe ed islamiche normalizzeranno le relazioni con Israele solo dopo che avrà messo fino all’occupazione del Territorio palestinese e sarà stato stabilito uno stato palestinese indipendente.

Una manifestazione centrale è prevista a Ramallah, la capitale de facto dell’Autorità Palestinese, in concomitanza con la firma dell’accordo.

Sono previste attività di protesta anche in varie città del mondo, ma principalmente fuori dalla Casa Bianca, a Washington.

Più di 50 organizzazioni statunitensi, palestinesi, arabe ed islamiche hanno indetto una manifestazione a Washington in coincidenza con la cerimonia della firma per esprimere la loro opposizione agli accordi.

Il 13 agosto, Israele e gli Emirati Arabi Uniti hanno raggiunto un accordo che dovrebbe portare alla “piena normalizzazione delle relazioni” tra la nazione araba ed Israele, in una trattativa che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump avrebbe aiutato a mediare.

Il Bahrein è diventato l’ultima nazione araba a normalizzare i legami con Israele, meno di un mese dopo una decisione simile degli Emirati Arabi Uniti.

La decisione del Bahrein, annunciata venerdì dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump, è stata presa nonostante le ripetute assicurazioni che Manama non avrebbe esteso i rapporti diplomatici con Israele fino a quando i diritti dei palestinesi non saranno rispettati.

L’accordo Bahrein-Israele è stato un altro shock per i palestinesi, che non si erano ancora ripresi dalla notizia della normalizzazione Emirati Arabi Uniti-Israele.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"