Cittadini di Beit Hanoun fuggono dalle case temendo altri massacri. Soldati israeliani fanno tiro al bersaglio con serbatoi d’acqua e fili elettrici.

Gaza – Infopal

Dopo l’efferato eccido di una famigliola palestinese, in cui 4 bimbi e la loro mamma hanno perso la vita, perpetrato dai cannoni dell’esercito più democratico del Medio Oriente, decine di palestinesi della cittadina di Beit Hanoun, nel nord di Gaza, stanno lasciando case e appartamenti nella Torre 1 nei sobborghi di an-Nada, temendo altre bombe e altri morti.

Oltre l’orrore, il danno e la beffa: testimoni oculari hanno raccontato che i soldati d’Israele hanno volutamente sparato contro i serbatoi di acqua, collocati sui tetti delle case, e ai fili elettrici.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"