Gerosolimitano muore per le ferite subite due settimane prima

Gerusalemme-PIC. Mercoledì un cittadino palestinese ha ceduto alle gravi ferite subite quando agenti israeliani in borghese lo aggredirono brutalmente nel campo profughi di Shu’fat, a est della Gerusalemme.

Due settimane fa, i soldati israeliani sotto copertura picchiarono duramente il sessantenne Musa Abu Mayyala mentre si trovava fuori dalla sua casa nel campo, causandogli gravi ferite interne, tra cui fratture alle costole.

Era stato ricoverato in un ospedale a Gerusalemme dove mercoledì è stato dichiarato morto.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"