Gerusalemme, coloni guidati dall’ultra-ortodosso Glick hanno invaso i cortili di al-Aqsa

Gerusalemme-PIC e Quds Press. Martedì mattina, il rabbino ultra-ortodosso e membro del Knesset, Yehuda Glick, ha invaso i cortili della Moschea al-Aqsa insieme ad altri coloni.

Secondo fonti locali, un gruppo di coloni guidati da Glick sono entrati nella moschea attraverso la Porta al-Maghariba e hanno visitato i suoi cortili sotto la stretta protezione della polizia.

L’autorità islamica dei Beni religiosi – Awqaf – ha affermato che 62 coloni scortati dalle forze di polizia hanno invaso la moschea al-Aqsa divisi in gruppi.

Il complesso della moschea al-Aqsa è esposta all’invasione quotidiana da parte di coloni e forze di polizia, la mattina e il pomeriggio, tranne il venerdì e il sabato.

La polizia israeliana chiude la porta di al-Maghariba, che viene utilizzata dagli ebrei per entrare nella moschea, alle 10:30 dopo che i coloni hanno completato i loro tour mattutini nel luogo sacro. Più tardi, nel pomeriggio, lo stesso cancello viene riaperto per i tour serali.

Durante la presenza di coloni all’interno del complesso della moschea, vengono imposte restrizioni all’entrata dei fedeli musulmani agli ingressi che conducono alla moschea e i loro documenti di identità vengono sequestrati fino a quando non lasciano il luogo santo.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"