Guernica Palestinese

A cura dei Giovani Palestinesi d’Italia. Guernica Palestinese.

Guernica di Pablo Picasso è certamente una delle più importanti opere d’arte del XX secolo. Il famoso quadro ripercorre i tragici eventi, nel mezzo della guerra civile spagnola, del bombardamento dell’omonima città basca dove morirono circa 300 persone.
Proprio in quei tragici anni nascerà, a Baghdad, in Iraq, Dia al-Azzawi che verrà considerato uno degli artisti viventi più influenti del Paese, e del mondo arabo, ed una figura di spicco per l’emergere della pittura moderna.
Dopo le lettura del saggio ‘Quatre Heures à Chatila’ (Quattro ore in Shatila) dello scrittore francese Jean Genet (1910-1986), che fu tra i primi a vedere con i propri occhi il campo profughi dopo il massacro, ed ispirato dal dipinto di Picasso, Dia al-Azzawi decise di creare il suo ‘Sabra e Shatila Massacre’.
Il pittore ha delineato le scene di caos e orrore di quei giorni, il disegno di al-Azzawi infatti è molto più claustrofobico rispetto a Guernica: la vasta distesa di carta non offre tregua dall’orrore della scena, essendo densamente ricca di parti del corpo, dettagli architettonici e domestici, immagini di animali e bombe.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"