IOA demoliranno le case di quattro detenuti palestinesi

Nazareth – PIC. Le autorità d’occupazione israeliane (IOA) hanno emesso ordini per la demolizione delle case delle famiglie di quattro detenuti palestinesi, accusati del coinvolgimento in attacchi contro Israele.

I detenuti palestinesi sono Mohammed Atawneh, Walid Hanatsheh, Yazan Maghames e Ahmad Qunbu’.

Mohammed Atawneh è accusato di aver preso parte ad un’operazione che ha portato all’uccisione di un soldato israeliano a Gush Etzion, a sud di Betlemme, nell’agosto 2019.

Walid Hanatsheh e Yazan Maghames sono accusati di essere coinvolti nell’esplosione di Ein Bubin, vicino a Ramallah, in cui un soldato israeliano è stato ucciso e due coloni sono rimasti feriti nell’agosto 2019.

Ahmad Qunbu’ è accusato di far parte di una cellula guidata da Ahmad Jarrar, che ha effettuato un attacco che ha ucciso un rabbino estremista nel gennaio 2018.

Fonti della stampa israeliana hanno riferito che l’IOA monitorerà le quattro case dopo la demolizione per assicurarsi che non vengano ricostruite.

La demolizione di case palestinesi è una delle politiche di punizione collettiva praticata dall’IOA contro le famiglie di palestinesi accusati di pianificare o prendere parte ad operazioni contro l’occupazione.

tag: ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"