Israele emana 44 nuovi ordini di detenzione amministrativa

Dal 1° di giugno, le autorità d’occupazione israeliane (IOA) hanno emesso ordini di detenzione amministrativa contro 44 palestinesi, secondo quanto hanno rivelato martedì fonti per i diritti umani.

La Società per i Prigionieri Palestinesi (PPS) ha dichiarato che sono stati emessi 22 nuovi ordini contro ex-prigionieri e detenuti palestinesi.

Tra i detenuti ci sono la parlamentare Khalida Jarrar, la cui detenzione amministrativa è stata prorogata di altri quattro mesi, e Osama Shahin, un giornalista che è stato arrestato il 31 maggio, hanno aggiunto le fonti.

La politica israeliana, ampiamente condannata, di detenzione amministrativa, consente l’arresto prolungato di palestinesi senza né accusa né processo, per intervalli rinnovabili, di solito tra i tre ed i sei mesi, sulla base di prove segrete a cui neanche i legali possono accedere.

I gruppi per i diritti umani affermano che tale politica israeliana viene usata come tentativo di interrompere i processi politici palestinesi, in particolare contro parlamentari, attivisti e giornalisti palestinesi.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"