Le autorità israeliane ordinano sequestro di terreni a Silwan per cimitero ebraico

Gerusalemme-Silwanic. L’autorità israeliana per l’occupazione (IOA) a Gerusalemme ha annunciato l’intenzione di confiscare un appezzamento di terra nel quartiere di Wadi Rababa, nel distretto di Silwan, a Gerusalemme, per usarlo come cimitero ebraico.

Secondo il Wadi Hilweh Information Center, l’IOA ha emesso un ordine di sequestro dei terreni per usarli come cimitero per i coloni.

L’IOA ha dato due settimane di tempo ai gerosolimitani colpiti dall’ordinanza per presentare un appello ai tribunali israeliani.

Il Wadi-Hilweh Center ha affermato che l’autorità israeliana per la natura e i parchi e l’autorità per le antichità avevano iniziato a prendere di mira l’appezzamento di terra diversi anni fa attraverso la creazione di tombe false.

Il Centro ha aggiunto che il quartiere di Wadi Rababa contiene vaste aree di terra palestinese, ma ai proprietari locali è vietata la costruzione di case o di strutture o addirittura la coltivazione.

Si ritiene che tale passo israeliano faccia parte di un piano “biblico” destinato ai coloni che invadono quotidianamente il complesso di al-Aqsa e la Città Vecchia di Gerusalemme.

tag: , , , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"