Polizia israeliana aggredisce fedeli musulmani, e vieta la loro entrata ad al-Aqsa

Gerusalemme occupata – PIC. Venerdì la polizia israeliana ha aggredito violentemente alcuni gruppi di fedeli palestinesi mentre si stavano dirigendo verso la moschea di al-Aqsa a Gerusalemme, per la preghiera comunitaria.

Fonti locali hanno riferito che la polizia israeliana ha attaccato fisicamente i fedeli vicino alle porte di al-Silsila e Asbat, due delle entrate principali della moschea di al-Aqsa, e ha usato granate stordenti per disperderli.

Un fedele identificato come Yousef al-Sharif è stato arrestato dopo essere stato brutalmente picchiato dalla polizia, hanno aggiunto le fonti.

Decine di fedeli hanno dovuto recitare le proprie preghiere in strada perché la polizia israeliana ha impedito loro di entrare nella moschea di al-Aqsa.

Venerdì mattina, la polizia israeliana ha chiuso la maggior parte delle porte della moschea di al-Aqsa, lasciandone solo tre aperte: Hitta, al-Majles e al-Silsila.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"