Pompeo: USA classificheranno BDS come “antisemita”

Washington – Palestine Chronicle. Il Segretario di Stato USA Mike Pompeo ha annunciato che Washington adotterà misure contro la campagna di Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni (BDS), che cerca di isolare Israele come punizione per il trattamento riservato ai palestinesi.

Washington “considererà la campagna globale del BDS come antisemita”, ha affermato.

“Prenderemo immediatamente provvedimenti per identificare le organizzazioni che prendono parte ai comportamenti d’odio del BDS e ritireremo il sostegno del governo degli Stati Uniti a tali gruppi”, ha affermato Pompeo, aggiungendo “vogliamo unirci a tutte le altre nazioni che riconoscono il movimento BDS per il cancro che rappresenta”.

Israele vede il BDS come una minaccia strategica e lo accusa di antisemitismo da molto tempo.

Gli attivisti negano fermamente l’accusa, paragonando il boicottaggio all’isolamento economico che ha contribuito a far cadere l’Apartheid in Sud Africa.

La scorsa settimana, Pompeo ha annunciato la sua intenzione di creare un nuovo processo attraverso il quale Washington potrà etichettare le organizzazioni e le ONG come “antisemite”, secondo quanto riferito mercoledì dal giornale Politico.

Tre persone vicine alla questione hanno confermato la mossa, dicendo che Pompeo potrebbe non realizzare alcun annuncio ufficiale sulla questione.

Giovedì, Pompeo ha realizzato quella che è stata la prima visita di un Segretario di Stato USA nelle Alture del Golan occupate da Israele, dopo aver etichettato il movimento filo-palestinese BDS come un “cancro” antisemita.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"