Prigioniero palestinese completa 19 anni in carcere israeliano

Ramallah – WAFA. Un prigioniero palestinese che sta scontando una condanna a vita nelle carceri israeliane per aver resistito all’occupazione, ha completato lunedì 19 anni di detenzione, secondo quanto affermato dalla Società per i prigionieri palestinesi (PPS).

Il prigioniero Naji Bsharat, di Tamoun, a sud di Tubas, ha una figlia che, quando fu arrestato, aveva tre anni.

Lunedì, ha completato 19 anni nelle carceri israeliane ed è attualmente tenuto nella prigione del deserto di Nafha, secondo quanto affermato dalla PPS.

La Commissione per i detenuti ed ex-detenuti palestinesi, la Società per i prigionieri palestinesi, l’associazione Addameer ed il Centro informazioni Wadi Hilweh, hanno affermato in un rapporto congiunto sulla situazione dei prigionieri palestinesi nelle carceri israeliane che fino alla fine del 2020, il numero dei prigionieri palestinesi in Israele era di circa 4400, tra cui 40 donne, 170 minorenni e 26 detenuti prima della firma degli accordi di Oslo, nel 1993.

543 prigionieri sono stati condannati all’ergastolo, tra cui cinque nel 2020, ed un prigioniero, Abdullah Barghouti, che sta scontando 67 ergastoli.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"