Ramallah, neonata palestinese tra gli intossicati dai gas lacrimogeni

Ramallah – IMEMC. Domenica, una neonata palestinese di cinque mesi, e decine di residenti, compresi degli studenti, hanno subito i gravi effetti dell’inalazione di gas lacrimogeni, lanciati dai soldati israeliani durante l’invasione di Deir Nitham, ad ovest di Ramallah, nella Cisgiordania centrale.

Fonti media hanno riferito che i soldati hanno attaccato decine di residenti, in particolare gli studenti, sparando raffiche di bombe a gas contro di loro e contro le scuole.

Hanno aggiunto che decine di palestinesi hanno sofferto glieffetti dell’inalazione di gas lacrimogeni e hanno ricevuto le cure necessarie.

Anche una neonata di soli cinque mesi ha subito gli effetti dell’inalazione dei gas mentre si trovava a casa.

Le scuole sono state chiuse e gli studenti sono stati rimandati a casa nel timore di un’ulteriore escalation militare israeliana.

Deir Nitham è oggetto di continue invasioni e violazioni, soprattutto dopo che i soldati hanno chiuso i due ingressi settentrionali con delle collinette di sabbia, oltre ad aver posto un blocco permanente militare sul suo ingresso orientale.

Traduzione per InfoPal di F.H.L

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"