Report settimanale del Pchr sulle violazioni israeliane

Le Forze d’occupazione Israeliane continuano nei loro attacchi ai danni di civili e proprietà palestinesi.

– Le IOF hanno continuato i bombardamenti e le sparatorie nella Striscia di Gaza.
– Le IOF hanno effettuato 5 attacchi aerei e sparato 9 missili.
– 14 civili, tra cui 2 donne e tre bambini hanno riportato ferite e contusioni a causa di schegge di bombe al ghiaccio secco
– Un officina è stata distrutta e diversi edifici civili sono stati danneggiati.

– Le IOF hanno continuato ad usare la forza nei confronti di proteste pacifiche in Cisgiordania.
– 7 manifestanti, tra cui un pacifista israeliano, sono rimasti feriti.
– 5 di questi partecipavano alla protesta tenutasi a Kafr Qddoum, mentre gli altri due a quella organizzata ad al-Nabi Saleh.

– Le IOF hanno usato la forza nei confronti delle manifestazioni di solidarietà organizzate in sostegno del detenuto Khader Adnan.
– 4 manifestanti sono rimasti feriti di fronte al carcere ‘Olef’, situato a sud-ovest di Ramallah.

– Le IOF hanno condotto 74 incursioni ai danni di comunità palestinesi in Cisgiordania e una limitata al meridione della Striscia di Gaza.
– Le IOF hanno arrestato 21 Palestinesi in Cisgiordania.
– 4 di questi sono ex detenuti appena rilasciati dalle carceri israeliane in base all’ultimo accordo per lo scambio di prigionieri. Uno di questi è stato ri-arrestato insieme alla moglie e alla figlia.
– I servizi segreti delle forze israeliane hanno compiuto arresti nella città di al-Bireh e nel villaggio di ‘Anabta.
– Le IOF hanno fatto irruzione nelle abitazioni di diversi membri del PLC, nonché nell’ufficio degli esponenti di Hamas attivi presso il medesimo organismo alla sezione per il Cambiamento e le Riforme.
– Le IOF hanno arrestato due Palestinesi mentre si accingevano ad effettuare una battuta di caccia agli uccelli nel sud della Striscia di Gaza.
– Le IOF hanno continuato ad imporre la chiusura totale dei territori occupati, isolando la Striscia di Gaza dal mondo esterno.
– Le IOF hanno arrestato 3 Palestinesi presso diversi checkpoint cisgiordani.
– A Beit Hanoun le IOF hanno sottoposto a fermo un malato che si stava recando all’ospedale di al-Maqased dove avrebbe dovuto ricevere cure.

Sommario
Le violazioni israeliane nei confronti della legge internazionale e di quella umanitaria sono proseguite nel periodo oggetto del presente rapporto (16-22 febbraio 2012).

In breve:
Le IOF hanno ferito 11 manifestanti, tra cui un pacifista israeliano, in Cisgiordania. Sette di essi sono rimasti feriti durante proteste pacifiche contro la costruzione del muro d’annessione nonché l’implementazione della strategia di colonizzazione. Gli altri quattro sono stati feriti a margine di manifestazioni organizzate in sostegno del detenuto Khader Adnan. Nella Striscia di Gaza,14 Palestinesi, compresi 3 bambini e due donne, hanno riportato ferite e contusioni a causa del lancio di granate al ghiaccio secco ad opera dei caccia israeliani.

In Cisgiordania, durante il periodo in oggetto, le IOF hanno fatto eccessivo uso della violenza al fine di disperdere manifestazioni pacifiche organizzate in protesta del muro d’annessione e della politica colonizzatrice di Tel Aviv. In conseguenza di ciò, 7 manifestanti sono rimasti feriti. 5 di essi sono stati feriti durante la manifestazione tenutasi il 17 febbraio a Kafr Qaddoum, gli altri due a margine di quella organizzata nel medesimo giorno ad al-Nabi Saleh. Dozzine di altri manifestanti hanno accusato malori a causa dell’inalazione di gas lacrimogeni.

Le IOF hanno fatto eccessivo uso della violenza anche in occasione di proteste organizzate in favore del detenuto Khader Adnan, a margine delle quali 4 Palestinesi sono rimasti feriti. Dozzine di altri manifestanti hanno accusato malori a causa dell’inalazione di gas lacrimogeni.

Nella Striscia di Gaza, i caccia israeliani hanno effettuato 5 attacchi contro obiettivi civili nonché centri d’addestramento utilizzati dalle truppe della resistenza palestinese. Durante questi attacchi, gli aerei militari hanno lanciato 9 missili. Le IOF hanno inoltre sparato due granate contro l’edificio sede del Servizio di sicurezza nazionale palestinese. In conseguenza di ciò, 14 persone, inclusi 3 bambini e due donne, sono rimasti feriti a causa del lancio di proiettili al ghiaccio secco. I danni agli edifici non si sono limitati alle costruzioni che rappresentavano il reale obiettivo degli attacchi, estendendosi anche alle abitazioni circostanti.
http://www.pchrgaza.org/portal/en/index.php?option=com_content&view=article&id=8193:weekly-report-on-israeli-human-rights-violations-in-the-occupied-palestinian-territory-16–22-feb-2012&catid=84:weekly-2009&Itemid=183

 

 

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"