Richiesta di processare un ministro israeliano perché “si vanta di aver ucciso molti arabi”

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. Il membro arabo del Knesset, Taleb Abu Arar, ha presentato una denuncia contro il ministro dell’Economia israeliano, Naftali Bennett, in seguito alle dichiarazioni di quest’ultimo, che contenevano un incitamento diretto ad uccidere i palestinesi.

In un comunicato stampa diramato martedì 30 luglio, Abu Arar ha affermato che le dichiarazioni in questione infrangono la legge, incitano ad uccidere gli arabi e riflettono l’odio israeliano nei loro confronti. Ha poi sottolineato la necessità di indagare il ministro e sottoporlo ad un processo, sullo sfondo delle sue dichiarazioni.

Lunedì 30 luglio, il giornale ebraico Yedioth Ahronoth ha riportato alcune dichiarazioni del ministro dell’Economia e del Commercio israeliano, Naftali Bennett, in cui ha affermato:”Se non si riuscisse ad arrestare i teppisti palestinesi, essi andrebbero uccisi”. “Ho ucciso molti arabi nella mia vita e non mi pongo alcun problema nel rifarlo”, ha aggiunto vantandosi.

Abu Arar ha sollecitato la destituzione del ministro israeliano dal suo incarico di governo. Ha anche chiesto di processarlo e riaprire il suo fascicolo militare, per indagare la natura delle sue missioni militari e “criminali” condotte contro i palestinesi.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"