Scontri con le forze di occupazione a Abu Dis. Invasioni in diverse aree della Cisgiordania

Imemc, PIC, Quds Press e Ma’an. Mercoledì, molti Palestinesi sono rimasti asfissiati dai lacrimogeni lanciati dai soldati israeliani durante l’invasione delle cittadine di Abu Dis e di Hizma, a Gerusalemme Est, e gli scontri che ne sono seguiti.

Fonti media hanno riferito che decine di soldati hanno invaso le due cittadine e hanno fatto irruzione nelle abitazioni, prima di scontrarsi con giovani locali che hanno lanciato sassi contro le auto delle forze di occupazione.

A Tubas, i soldati hanno confiscato un camion palestinese nell’area di ar-Ras al-Ahmar, e hanno costretto molti residenti a lasciare i campi agricoli.

L’esercito israeliano ha invaso molte cittadine a ovest di Jenin.

Anche Beit Ummar, a nord di Hebron, è stata oggetto di raid. I soldati hanno sequestrato un ex prigioniero politico.

All’alba, decine di militari israeliani hanno invaso Tubas e si sono scontrati con i giovani locale, prima di sparare ad uno di loro e sequestrarlo insieme ad altri due.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"