Striscia di Gaza, 13 Palestinesi feriti durante proteste della Grande Marcia del Ritorno

Gaza-Imemc, PIC e Quds Press. Mercoledì, i soldati israeliani hanno ferito 13 Palestinesi nelle proteste in corso nell’ambito della Grande Marcia del Ritorno, nelle aree orientali della Striscia di Gaza.

Il ministero della Sanità palestinese ha reso noto che i soldati hanno ferito 13 Palestinesi e causato il soffocamento da gas lacrimogeno di decine di altri.

Tre palestinesi sono stati colpiti vicino al campo Al-Awda (il ritorno), a est della città di Gaza, e altri nei pressi del campo profughi di al-Boreij, nel centro di Gaza.

Feriti sono stati segnalati anche vicino ai campi al-Awda, a est di Khan Younis, nella parte meridionale della Striscia di Gaza e a est di Jabaliya, nella parte settentrionale.

Decine di tiratori scelti israeliani sono stati schierati nelle postazioni dei cecchini e sulle colline di sabbia lungo la recinzione perimetrale, mentre migliaia di palestinesi iniziavano ad arrivare nei campi di ritorno.

Sempre mercoledì, il ministero della Sanità a Gaza ha riferito che soldati israeliani hanno ucciso 305 palestinesi, tra cui 59 bambini, dieci donne, tre medici e due giornalisti, da quando sono iniziate le proteste della Grande Marcia del Ritorno nella Striscia di Gaza, il marzo 30, 2018.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"