Abusi israeliani: escalation di proteste nei T.O.

Gerusalemme – Infopal. Il direttore del centro media di al-Quds Mohamed Sadeq ha messo in guardia dal possibile scoppio di un’Intifada popolare nella Gerusalemme occupata, qualora i coloni e la polizia israeliani insistano nei propri abusi contro i gerosolimitani arabi e le loro proprietà.

In un comunicato stampa, Sadeq ha infatti dichiarato che la massiccia insurrezione che ha visto negli ultimi due anni centinaia di palestinesi sostenere la causa degli abitanti del quartiere di Shaykh Jarrah rappresenterebbe il primo atto di una rivolta generale, che potrebbe avere inizio nella Città Santa se Israele dovesse persistere nelle sue politiche del tutto arbitrarie.

Intanto, il capo del Dipartimento per l’Azione pubblica di Hamas Ashraf Abu Zayed ha annunciato ieri il lancio in tutte le province della Striscia di Gaza delle attività di protesta contro gli abusi dell’Anp in Cisgiordania. Come ha affermato Abu Zayed, le “marce della rabbia” e i raduni, che proseguiranno per i prossimi quattro giorni, sono stati avviati dal movimento da quando i palestinesi sono giunti al limite di sopportazione nei confronti dei crimini commessi dall’Anp e da Fatah contro gli abitanti della Cisgiordania.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.