Attacco delle Brigate al-Aqsa uccide quattro coloni israeliani.

Da www.maannews.net

 

Le Brigate di al-Aqsa hanno rivendicato la paternità del bombardamento all’insediamento di Qadoumim nei pressi di Qalqilia.

Con una telefonata al quotidiano Maan News, le brigate hanno dichiarato che un loro membro, Ahmad Masharka, di 24 anni, ha eseguito l’operazione.
I militari israeliani hanno comunicato che nell’attacco sono stati uccisi quattro cittadini israeliani.

L’attentatore era travestito da ebreo ortodosso.

I militari israeliani hanno chiuso l’area di Qalqilia e i villaggi circostanti, bloccando numerosi cittadini palestinesi.

Durante la telefonata con il quotidiano Maan, le brigate hanno confermato che “questa operazione è una rappresaglia contro i crimini israeliani perpetrati ai danni dei palestinesi e che quella della resistenza è l’unica scelta fino alla fine dell’occupazione israeliana”.

L’esercito israeliano aveva annunciato l’avvio di un’operazione militare nell’area nord della Striscia di Gaza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.