Attacco israeliano provoca 3 morti a Gaza e Khan Younis. 2 case bombardate a Jabaliya e Rafah.

Dal nostro corrispondente.

Questa mattina, le forze di occupazione israeliana hanno ucciso tre palestinesi nei pressi del valico di Kossufim, nell’area sud-est della Striscia di Gaza: Sa’id Abdel Khaliq Al-Fara’, 20 anni, Bassam Yusuf Sharab, 19 anni, e Salih Musbah Abdel Ghafur, 19 anni, membri delle Brigate Al-Quds, l’ala militare del Jihad Islamico. Altri 3 sono stati feriti, di cui uno è stato portato via dai militari israeliani.

Nuova incursione, dunque, questa mattina, dell’esercito di occupazione israeliano contro la Striscia di Gaza, che hanno anche arrestato 5 palestinesi.
Fonti mediche dell’ospedale Shuhada’ Al-Aqsa, a Deir Al-Balah hanno confermato di aver ricevuto tre cadaveri uccisi da proiettili israeliani vicino a Kossufim, una postazione militare israeliana e valico tra la Striscia di Gaza e Israele, al nord-est del governatorato di Khan Younis.

Fonti del Jihad Islamico hanno riferito che i tre giovani uccisi erano membri della loro unità militare nella città di Khan Younis.

15 veicoli militari israeliani hanno invaso il distretto di Al-Farahin, a est di Khan Younis, nel sud della Striscia, durante un’estesa operazione di attacco. I veicoli hanno assaltato l’area coperti dal fuoco dell’artiglieria e dei mitra.  

Fonti mediche palestinesi hanno reso noto che i feriti sono almeno due, di cui uno gravemente, a seguito del bombardamento di abitazioni civili.

Un portavoce dell’esercito israeliano ha comunicato che una forza congiunta di guardie di confine israeliane e di "Givati" hanno eseguito un’operazione militare contro il distretto di Ash-Shuja’iyyah, nella città di Gaza, durante la quale hanno arrestato 5 palestinesi "ricercati" dai servizi di sicurezza di Israele.
Il portavoce ha dichiarato che le forze israeliane sono state esposte a cinque missili anti-carro e a bombardamento di mortai durante l’incursione contro Ash-Shuja’iyyah, e ha confermato che un soldato è stato ferito.

Sempre questa mattina, aerei da guerra israeliani hanno distrutto due case nella Striscia di Gaza – una nel campo profughi di Jabaliya, a nord della città di Gaza, e una a Rafah, a sud.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.