Cecchini ceceni chiedono di 'lavorare' nell’esercito israeliano che opera a Gaza.

Tel Aviv – Infopal

Il giornale israeliano Maariv ha riferito che un gruppo di cecchini professionisti immigrati in Israele, che sono stati addestrati nell’esercito russo e hanno combattuto in Afghanistan, Cecenia, nella Striscia di Gaza e nella seconda guerra del Libano, hanno chiesto all’esercito israeliano di entrare a far parte dei riservisti che operano nella Striscia. La burocrazia militare israeliana ha tuttavia opposto il veto.

Il giornale ha riferito che a ottobre dell’anno scorso, un gruppo di combattenti ceceni si è rivolto ai dirigenti dell’esercito israeliano e del reparto paracadutisti per chiedere l’ammissione tra i riservisti, ma gli ufficiali l’avrebbero respinta.
Secondo il giornale, i cecchini fanno parte dell’unità degli "immigrati", combattenti professionisti assoldati come riserva volontaria che hanno lavorato negli anni passati alla "sicurezza delle colonie in Cisgiordania".

La fama della loro "professionalità" gli è valsa il titolo onorifico di "cecchini ceceni". Si sono particolarmente distinti durante la seconda guerra contro il Libano, nell’estate del 2006, servendo nelle famigerate unità Golani e Karmili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.