Gruppo svedese sposta impianto da insediamento illegale israeliano alla WB.

 
Care tutte e tutti,

 

vi invio un articolo pubblicato dall’Associated Press sulla decisione da parte di un gruppo svedese -Assa Abloy- di spostare un proprio impianto di produzione situato all’interno di un insediamento illegale israeliano nel Territorio Occupato Palestinese, in seguito alla pubblicazione di un ‘rapporto critico’ realizzato da alcune organizzazioni e associazioni no-profit svedesi.

Finalmente una buona notizia, frutto di un impegno rigoroso, che dimostra che organizzarsi e fare pressioni produce risultati.

 

Un abbraccio,

Luisa Morgantini

 

 

Associated Press

Chiudere il fabbricante Assa Abloy per spostare l’impianto

STOCCOLMA –Svezia:  Il gruppo svedese Assa Abloy, leader mondiale dei sistemi di serratura, ha dichiarato lo scorso martedì di essere intenzionato a spostare l’impianto di produzione ora all’interno di un insediamento Israeliano, in Cisgiordania, a seguito delle critiche avanzate da gruppi in difesa dei diritti umani.

La dichiarazione ha seguito un rapporto critico realizzato dalla Chiesa Svedese, il gruppo Diakonia e SwedWatch, un’associazione no-profit che monitora la condotta delle industrie svedesi. Secondo il rapporto, Assa Abloy  – gestendo affari su territorio occupato – non rispetta il diritto umanitario internazionale.

 L’impianto si trova in Cisgiordania, nella colonia di Barkan e conta 100 impiegati, ha dichiarato Assa Abloy. E’ gestito da Mul-T-Lock, un’azienda israeliana associata che il marchio svedese ha acquistato nel 2000.

“Il rammarico di Assa Abloy è di non aver capito – nel corso di questi 8 anni – internamente all’azienda, quanto fosse inappropriata l’esistenza di un’unità  produttiva in Cisgiordania” – ha dichiarato la compagnia in un comunicato stampa.

Sarà aperta un’indagine interna per pianificare lo spostamento dell’impianto “in modo corretto”.

L’azienda Assa Abloy con base a Stoccolma, è leader mondiale nella fabbricazione di serrature meccaniche, elettromagnetiche e elettroniche

Copyright 2008 Associated Press. All rights reserved. This material may not be published broadcast, rewritten, or redistributed

http://www.forbes.com/feeds/ap/2008/10/21/ap5584231.html

 

Se volete ringraziare l’azienda per lo spostamento:  

ASSA ABLOY AB 

P.O. Box 70340 

SE-107 23 Stockholm 

Sweden 

Tel: +46 8-506 485 00 

E-mail: info@assaabloy.com 


Traduzione a cura dell’Ufficio di Luisa Morgantini (Barbara Antonelli e Francesca Cutarelli)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.