I prigionieri palestinesi rinchiusi a Nafha lanciano un appello all'unità nazionale.

I prigionieri palestinesi rinchiusi nel carcere israeliano di Nafha nel Negev hanno rivolto un appello all’unità palestinese.

Ra’fat Hamduna, direttore del Centro per gli studi e la ricerca sui Prigionieri ha dichiarato di aver ricevuto dai carcerati palestinesi numerose lettere che esprimono preoccupazione per il futuro del popolo di Palestina.

Hamduna ha spiegato che i prigionieri temono la divisione tra Cisgiordania e Striscia di Gaza e soffrono per le violenze tra fazioni; temono inoltre che l’imminente vertice statunitense sulla questione israelo-palestinese sarà a spese della Palestina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.