Mercoledì 20 giugno: un giorno di violenze inter-palestinesi in Cisgiordania.

Le aggressioni di mercoledì 20/06/2007 in Cisgiordania 

Nablus

Uomini armati del movimento Fatah e delle forze di sicurezza sequestrano:

Walid Sawalha di Asira al-Shamalyah

due membri del consiglio comunale – Ahmad Sawalmwa e Qusai Hamadneh – e il cittadino Muammar Hamadneh, ad Asira, a nord di Nablus

Walid al-Sayyed di Balata.

Mohammad Abu Shanab del campo profughi Askar. 

Uomini armati delle forze di sicurezza assediano la moschea di Othman dopo l’ultima preghiera serale (al-Isha) e sequestrano gli anziani, sparando loro alle gambe, interrogandoli, ecc. Circondano la casa di al-Samhan vicino all’ospedale nazionale di Nablus.Tulkarem

Uomini armati di Fatah e delle forze di sicurezza picchiano fortemente e distruggono i mobili di Jamal Jadallahm di 40, anni davanti agli occhi della moglie e dei figli, solo perché protestava contro le loro pratiche criminali dopo che avevano invaso la sua abitazione, a ovest della cittadina di Anabta, a est di Tulkarem. 

Le forze preventive hanno sequestrato:

Il giovane Mohammad Said Saser.

Jaber Abu Zant nel centro di Tulkarem.

Husam al-Karmi nel centro di Tulkarem.

Isam Maree nel centro di Tulkarem

Il giovane Ahmad Qattawi, militante di Hamas. 

Le forze di sicurezza hanno assaltato i negozi di telefonia al-Sarraj.

Jenin

Uomini armati delle forze di sicurezza hanno sequestrato:

Rami Awad, direttore dell’associazione Nafhah.

Anas Jaradat, fratello del martire Abderrahim.

Amer Atar, della cittadina al-Yamun, a ovest di Jenin.

L’Imam della moschea Khaled Bin al-Walid,Walid Aref al-Jalamneh.

Gassan al-Atrash autista di taxi. 

Uomini armati delle forze di sicurezza hanno bruciato la sede del gruppo islamico presso l’università arabo-americana di Jenin, durante le ore di frequenza. 

Al-Khalil (Hebron)

Uomini armati di Fatah invadono la casa editrice al-Huda e la bruciano. 

Salfeet 

Uomini armati di Fatah invadono l’agenzia stampa al-Bayan e ne sequestrano per la seconda volta archivi e documenti.

Uomini armati di Fatah sequestrano:

Muath Samir al-Dik, di Kufr al-Dik, provincia di Salfeet.

Dhafer Abu Yaqub, direttore dell’Import al ministero dei trasporti della cittadina Kufr Hares. 

Qalqilyah

Uomini armati di Fatah sequestrato l’imam della moschea Sharhabeel Bin Hasnah, Hamdallah Mujahed, a Hablah a sud di Qalqiliyah.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.