Netanyahu: ‘L’attacco alla Freedom Flotilla, gesto legittimo, condotto eroicamente’

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. “L'attacco alla Freedom Flotilla è stato un gesto legittimo condotto eroicamente”. Sono le parole del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. E non si tratta della prima dichiarazione del genere.

Il premier sionista è infatti tornato ad affermare che l'attacco dei commando israeliani contro la missione internazionale della Freedom Flotilla fu condotto in maniera egregia.

Il 31 maggio scorso, nove attivisti turchi furono assassinati, decine rimasero feriti e il resto dei passeggeri fu arrestato in piene acque internazionali.

“Fu un atto legittimo e necessario”, ha spiegato ieri Netanyahu ai militari, durante un incontro svoltosi presso una sede di addestramento. “Avete agito per il bene, tutto è stato vitale e legittimo”.

A dar ulteriore peso alle affermazioni del primo ministro, Giora Eiland, a capo dell'indagine nazionale israeliana, ha aggiunto: “Per noi è stata una lezione molto importante quella derivata dall'attacco del 31 maggio. Abbiamo attestato un comportamento e un'azione coraggiosi e professionali”.

Eiland si è detto certo che “i militari siano ricorsi ad atti estremi in momenti in cui era a rischio la loro incolumità personale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.