Oltre il danno la beffa: dopo gli assassinii di ieri, i militari israeliani costruiscono barriere e costringono i palestinesi a denudarsi per i controlli di identità.

Fonti palestinesi hanno riferito che dopo i funerali dei palestinesi uccisi ieri dalle forze di occupazione israeliane, i militari hanno eretto molte barriere provvisorie: una a Shuhada, a nord di Qabatia, un’altra tra il villaggio di Zababdah e Qabatia, un’altra ancora tra Qabatia e Maythaloun e la quarta a est di Qabatia.

Testimoni oculari hanno affermato che le forze di occupazione israeliane presenti davanti alle barriere hanno controllato tutte le carte di identità dei cittadini, e in molti casi li hanno costretti a spogliarsi adducendo come giustificazione la ricerca di cinture esplosive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.