Poliziotti e uomini della sicurezza hanno protestato contro il mancato, e promesso, pagamento degli stipendi.

Decine di poliziotti palestinesi e di uomini della sicurezza della Striscia di Gaza hanno protestato contro il mancato pagamento degli stipendi. Sabato, era stato infatti promesso che avrebbero ricevuto un mese di stipendio all’inizio del mese di Ramadan.

I manifestanti hanno bloccato le strade e bruciato gomme.

I dipendenti pubblici sono circa 160.000. Avevano ricevuto la promessa sia da parte del presidente Abbas sia del premier Haniyah, sia, ancora, del ministro delle Pianificazioni, Samir Abu Aisha, che avrebbero ricevuto un mese di stipendio entro oggi al massimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.