Silwan: un anno di carcere per minore palestinese

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. Mo'taz Faiez ar-Rajabi, 15 enne di Silwan (al-Quds/Gerusalemme), è stato condannato ad un anno di prigione dalla giustizia israeliana.

L'accusa è “lancio di pietre e resistenza alle autorità israeliane”, in uno dei tanti episodi di violenza che, con frequenza, interessano il quartiere gerosolimitano.

L'avvocato difensore di Mo'taz ha fatto sapere che ricorrerà in appello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.