13° giorno di terrorismo israeliano contro la Striscia assediata: Rafah pesantemente bombardata. Bilancio totale: 705 morti e 3200 feriti.

 

Gaza – Infopal. Oggi è il 13° giorno di bombardamenti ininterrotti contro la Striscia di Gaza assediata. Il bilancio dello sterminio è di 705 palestinesi uccisi e oltre 3200 feriti. Come testimonia un’intervista rilasciata da un medico norvegese,  http://www.youtube.com/watch?v=GQyz00DCy-4&NR=1 , Israele sta facendo uso di armi non convenzionali, come già accadde nell’estate del 2006, durante i bombardamenti contro Libano e Striscia.

Questa notte, i carrarmati israeliani sono penetrati ne sud della Striscia, mentre l’aviazione da guerra bombardava la zona di Rafah.

Ieri pomeriggio, Israele ha concesso tre ore di tregua, molto propagandata dai media israeliane, e, ovviamente, anche da quelli italiani. Si è trattato di un ridicolo “contentino” concesso a una comunità internazionale che inizia a indignarsi per i crimini che lo stato sionista sta commettendo contro 1,5 milioni di civili a Gaza e a chiedere un cessate il fuoco.

Testimoni locali hanno raccontato che, all’1 di questa notte, un massiccio spiegamento di carrarmati, appoggiati dal cielo da elicotteri, ha fatto irruzione dal valico di Kissufim dirigendosi verso la cittadina di Khan Yunis.

L’aviazione ha bombardato un’abitazione civile e un’area dove riteneva fosse presente una galleria che comunica con l’Egitto.

Come consuetudine, da alcuni giorni a questa parte, ieri l’aviazione israeliana ha lanciato volantini che invitavano la popolazione di Rafah a lasciare le proprie case avvisandola di un imminente bombardamento: 800 famiglie sono state evacuate.

Gli aerei israeliani hanno bombardato il campo profughi di ash-Shati, nella città di Gaza, distruggendo case e edifici della sicurezza, e altre aree a sud-est, nei pressi dell’ex insediamento di Nitzarim.

La resistenza palestinese risponde alla violenza israeliana con il lancio di razzi di fabbricazione locale: ieri, ne sono caduti 20 contro il sud di Israele. Le brigate al-Qassam, ala militare di Hamas, hanno informato di aver fatto detonare due cariche esplosive contro la fanteria israeliana, a est del quartiere az-Zaitun.

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"