Condizioni disumane nelle carceri israeliane: acqua piovana inonda celle di detenuti palestinesi a Huwwara

Ramallah – WAFA. L’acqua piovana ha sommerso diverse stanze in cui si trovano i detenuti palestinesi nella prigione israeliana di Huwwara, a sud di Nablus, nella Cisgiordania occupata, secondo quanto affermato dalla Commissione per i detenuti e gli ex-detenuti.

La commissione ha affermato in una dichiarazione che gli effetti personali dei prigionieri, inclusi vestiti, materassi e coperte, sono stati tutti sommersi dall’acqua piovana.

Un avvocato della commissione, a cui è stato permesso di visitare gli 11 detenuti palestinesi a Huwwara, ha detto che sentivano molto freddo, e avevano le facce pallide a causa del gelo e della mancanza di riscaldamento.

La commissione ha affermato che il centro di detenzione di Huwwara è ora considerato la peggiore struttura di detenzione israeliana in termini di maltrattamenti sui detenuti e mancanza di requisiti sanitari di base.

I detenuti si sono già lamentati per i maltrattamenti, la mancanza di materassi e cibo sufficiente, uniti alla mancanza di requisiti di riscaldamento e igiene.

Gli 11 detenuti hanno invitato tutte le organizzazioni internazionali per i diritti umani, tra cui il Comitato internazionale della Croce Rossa, a far loro visita per osservare da vicino le disumane e miserabili condizioni di detenzione che stanno affrontando.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"