Gazawi malato di cancro arrestato al valico di Beit Hanoun

Gaza-Quds Press, PIC, Imemc, MEMO e Wafa. Lunedì, le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno arrestato un malato di cancro palestinese al valico di frontiera di Beit Hanoun (Erez), nel nord della Striscia di Gaza, mentre stava lasciando il territorio per cure mediche nella Gerusalemme occupata.

Abdel Nasser Farwana, capo dell’unità di studi e documentazione presso l’Autorità per gli affari dei prigionieri ed ex prigionieri, ha dichiarato all’agenzia di stampa Anadolu che le IOF hanno arrestato un cittadino di 35 anni, residente a Khan Younis, nel sud della Striscia.

Farwana ha aggiunto che il cittadino palestinese è stato arrestato mentre attraversava il valico di Beit Hanoun per ricevere cure mediche negli ospedali di Gerusalemme.

Il numero di cittadini arrestati dalle IOF al valico di Beit Hanoun, dall’inizio dell’anno in corso, è salito a 10.

Farwana ha sottolineato che i soldati delle IOF hanno trasformato il valico in una trappola per arrestare, detenere, interrogare e ricattare i cittadini di Gaza sfruttando il loro bisogno di viaggiare.

Il valico di Beit Hanoun si trova nel nord della Striscia di Gaza, ai confini della città di Beit Hanoun, ed è designato per il trasporto di persone tra Gaza e la Cisgiordania e il resto dei Territori occupati.

Le autorità di occupazione israeliane non consentono a tutti i palestinesi di muoversi liberamente attraverso il valico, ma secondo condizioni specifiche e dopo aver ottenuto l’approvazione della sicurezza.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"