Il 73% delle famiglie di Gaza soffre di insicurezza alimentare

MEMO. Circa il 73% delle famiglie di Gaza soffre di insicurezza alimentare a causa dell’assedio israeliano di 13 anni imposto sulla Striscia, secondo quanto ha rivelato martedì il Centro per i diritti umani Al Mezan.

In una nota, il gruppo per i diritti ha affermato che c’è stato un aumento del 70% a seguito delle misure contro il Coronavirus messe in atto, oltre al ritardo nel pagamento degli stipendi dei dipendenti pubblici e al flusso debole di denaro e aiuti umanitari che entrano nell’enclave costiera.

Il gruppo per i diritti umani ha affermato che le attività commerciali hanno registrato un forte calo alla luce dell’attuale situazione disastrosa, rilevando che migliaia di famiglie vivono attualmente in miseria.

Secondo il gruppo per i diritti, ciò influisce sulla qualità e sulla quantità di cibo delle famiglie di Gaza.

Concludendo, Al Mezan ha avvertito che la situazione attuale può avere “conseguenze disastrose sulla situazione umanitaria nella Striscia di Gaza”, e ha invitato la comunità internazionale ad agire “rapidamente”, porre fine all’assedio israeliano e offrire assistenza a Gaza.

tag: , , , , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"