Il nonno di Ahmad: il piccolo non sa ancora che mamma, papà e il fratellino sono morti

1937169_802782953159128_8532346232311061905_n

Di Sulaiman Hijazi. Questa mattina ho telefonato al nonno di Ahmad al-Dawabsheh, il bambino che ha perso i genitori e il fratellino in una tragedia umana rara: sono stati bruciati con tanto odio da due coloni che pare usciranno presto dalla prigione nonostante abbiano confessato l’assassinio.

Il nonno si trova in ospedale con Ahmad e dorme insieme a lui. Mi ha raccontato che riceve tanto affetto, tutti i giorni, da persone di tutto il mondo. Ha aggiunto che Ahmad, purtroppo, è ancora convinto che i genitori siano nello stesso ospedale per le cure. La cosa più tragica è che è convinto che il fratellino Ali è a casa, infatti conserva tutti i giocatoli e dice che quando torna a casa giocherà con lui.

Ahmad è un bambino molto sorridente e coraggioso e ora sta passando una fase importante per le cure, fa sport e cerca di muovere la mano destra e di alzarsi da solo, ma ci vuole tempo, ancora. I medici lo trattano bene, ma cercano di non parlare molto con lui perché a tutti chiede del padre e la mamma…

Nonostante tutto, Ahmad continua a sorridere e il nonno nasconde una ferita che prima o poi il piccolo dovrà conoscere….

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"