InfoPal chiude

imagesCari amici, cari lettori di InfoPal. La nostra agenzia ha resistito per anni, ma attualmente non ci sono più le condizioni minime di sopravvivenza. Siamo costretti a sospendere il lavoro, fino a quando, eventualmente, riusciremo raccogliere un minimo di fondi per riattivare il servizio.

Ne siamo profondamente addolorati, ma evidentemente l’informazione professionale sulla Palestina non interessa più, se non a tutti voi, più di 6000 tra amici e “followers” di Facebook e gli oltre 1000 visitatori giornalieri del nostro sito, ai tanti studenti e giovani che ci scrivevano ogni giorno, per ricerche, notizie e lettere stima.

Ne prendiamo atto e ci scusiamo con tutti voi.

Se un giorno dovessero esserci di nuovo le condizioni minime di lavoro serio e professionale, riprenderemo il servizio con grande gioia.

Fino ad allora non possiamo che dire: la Israeli Lobby ha vinto, senza neanche colpo ferire…

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"