BDS, “Io non compro la tecnologia dell’oppressione israeliana”

unnamed
Da Bdsitalia.org
IoNonComproHP – la tecnologia dell’oppressione israeliana.

Hewlett Packard (HP) è un gigante statunitense della tecnologia dell’informazione, largamente presente sul mercato italiano con stampanti, computer portatili, tablet, accessori e sistemi informatici complessi. Ma non tutti sanno che HP è anche complice della brutale occupazione israeliana della Palestina, della discriminazione dei palestinesi attraverso l’apartheid e di violazioni dei diritti umani e del diritto internazionale da parte di Israele. Con contratti per centinaia di milioni di euro, HP trae profitto e collabora con l’occupazione israeliana attraverso la fornitura e manutenzione di:

  • Tecnologie per l’infrastruttura informatica delle Forze armate israeliane che assediano e bombardano Gaza uccidendo la popolazione indiscriminatamente.
  • Il sistema BASEL, un sistema d’identificazione biometrica con riconoscimento palmare e facciale, installato nei checkpoint per impedire la libera circolazione dei palestinesi e per controllarne gli accessi in Israele e a Gaza.
  • Un database che registra tutta la popolazione Israeliana, ivi inclusa quella palestinese, stratificandola per etnia e nazionalità, e quindi facilitando la discriminazione razziale nei confronti dei non-ebrei e il controllo della popolazione nei Territori Occupati attraverso il sistema dei permessi e delle carte d’identità che usano dati biometrici.
  • Servizi e attrezzature alle carceri israeliane dove sono detenuti, in violazione del diritto internazionale, i prigionieri politici palestinesi, tra cui minori e bambini, in molti casi senza processo, sottoposti a trattamenti crudeli, inumani e degradanti.
  • HP opera inoltre nelle colonie illegali della Cisgiordania attraverso propri centri di sviluppo e in partenariato con aziende di servizi e tecnologie che vi risiedono, contribuendo all’industria delle colonie, uno degli ostacoli maggiori per la cessazione dell’occupazione e per lo sviluppo della Cisgiordania.

Non essere complice, firma la dichiarazione d’impegno a non acquistare prodotti HP!

Fino a quando HP non porrà fine alla sua complicità con l’occupazione israeliana e all’oppressione dei palestinesi, mi impegno a non comprare prodotti Hewlett Packard (quali stampanti, computer, inchiostro e accessori) e a non avvalermi dei suoi servizi informatici, perché non voglio essere complice della violazione dei diritti dei palestinesi.

Per maggiori informazioni: http://bdsitalia.org/hp

Unisciti alla campagna di boicottaggio della Hewlett-Packard – HP, produttrice di stampanti e computer, che fornisce sistemi e servizi all’esercito, ai checkpoint, alle carceri e alle colonie israeliane. Firma l’impegno #IoNonComproHP http://chn.ge/1snxew9 Condividi il video della campagna: http://bdsitalia.org/index.php/riso/2029-hp-video Vedi anche Sei azioni per dire #IoNonComproHP.

Questa petizione sarà consegnata a:
  • HP Inc
  • HP Enterprise
  • HP Italia

Fino a quando HP non porrà fine alla sua complicità con l’occupazione israeliana e all’oppressione dei palestinesi, mi impegno a non comprare prodotti Hewlett Packard (quali stampanti, computer, inchiostro e accessori) e a non avvalermi dei suoi servizi informatici, perché non voglio essere complice della violazione dei diritti dei palestinesi.

Until HP ends its complicity in Israel’s occupation and oppression of Palestinians, I pledge not to purchase Hewlett Packard products (including printers, computers, ink cartridges and accessories) and not to use HP IT solutions because I refuse to complicit in the violation Palestinian rights.

BDS Italia ha lanciato questa petizione con solo una firma e allora ci sono 401 sostenitori. Lancia la tua propria petizione per creare il cambiamento cui ti preoccupi.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"