La prossima settimana l’occupazione rilascerà un deputato ed un ex ministro

Ramallah – Quds Press. La Corte Suprema israeliana ha emesso una sentenza di scarcerazione nei confronti di Muhammad Tawtah, deputato presso il Consiglio legislativo palestinese, e di Khalid Abu Arafa, ex ministro. Entrambi di Gerusalemme, erano detenuti in carcere da più di due anni.

In un comunicato diffuso giovedì 9 gennaio da Quds Press, il “Comitato delle famiglie dei prigionieri di Gerusalemme” ha reso noto che la corte ha ordinato il rilascio del deputato Tawtah e dell’ex ministro Arafa e la fine della permanenza in carcere. Il loro rilascio avverrà la prossima settimana dal momento che la Procura militare israeliana non s’è opposta alla decisione.

La Corte Suprema israeliana mercoledì sera s’è riunita in una seduta per valutare le obiezioni presentate dal deputato e dall’ex ministro che lamentavano il prolungamento della loro detenzione con l’accusa di essere entrati a Gerusalemme “in maniera illegale”, e di far parte della dirigenza di Hamas, dopo che l’occupazione gli aveva ritirato i documenti e proibito di risiedere nella città santa.

Le forze israeliane hanno arrestato entrambi il 23 gennaio del 2012 nella sede di Gerusalemme della “Croce Rossa” internazionale, dove i due avevano organizzato un sit in di protesta contro la decisione dell’occupazione di allontanarli dalla città. E’ previsto che i due, subito dopo il rilascio,,vengano portati dall’occupazione a Ramallah, nel centro della Cisgiordania. 

Traduzione di Salvatore Michele Di Carlo

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"