Le Brigate al-Aqsa, carica esplosiva contro un bus di coloni israeliani.

 

JeninInfopal

Le Brigate al-Aqsa – l’esercito di Buraq – hanno comunicato che questa mattina i loro combattenti sono riusciti a far esplodere una carica al passaggio di un bus di coloni israeliani all’incrocio di Yabud, a sud della città di Jenin, in Cisgiordania.

In un comunicato, le Brigate hanno confermato di aver colpito in pieno l’autobus, che è stato danneggiato e incendiato. Ci sono vittime tra i coloni.

Le Brigate si sono poi scontrate con i soldati che scortavano il mezzo pubblico. Ambulanze e le auto dei vigili del fuoco sono accorse sul posto.

Nello stesso comunicato, le Brigate al-Aqsa hanno rivendicato l’esplosione di due cariche contro due jeep israeliana nella zona al-Yamun, a ovest di Jenin, confermando di averli colpiti in maniera diretta.

E hanno aggiunto che l’aviazione israeliana ha sorvolato la zona e che le forze di occupazione, appoggiate dai carrarmati, sono accorse sul posto e hanno circondato il campo profughi e la città.

Le brigate al-Aqsa hanno precisato che questi attacchi rappresentano "il proseguimento dell’operazione militare ‘Alba della Resistenza’, in risposta alla politica di uccisioni e di arresti da parte dell’occupazione israeliana e per ricordare l’assassinio di Mohammad Abu Snun di Jenin, di Ayed al-Bayari e Mohammad al-Qishawi".

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"