Le forze israeliane reprimono pacifiche manifestazioni a al-Bireh e Betlemme

Cisgiordania-PIC. Martedì, le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno represso due marce palestinesi organizzate a al-Bireh e Betlemme, in Cisgiordania, che protestavano contro il riconoscimento di Gerusalemme come capitale d’Israele.

Una fonte locale ha riferito che l’IOF ha attaccato una manifestazione organizzata dal movimento Fatah all’ingresso nord della città di al-Bireh e che bombe acustiche sono state lanciate contro i manifestanti.

L’IOF ha represso un’altra manifestazione lanciata congiuntamente dalle fazioni palestinesi a Betlemme contro la mossa di Gerusalemme degli Stati Uniti.

Quando i manifestanti, che ostentavano bandiere palestinesi e ritratti dei prigionieri palestinesi, si sono avvicinati alla torre militare israeliana all’ingresso settentrionale di Betlemme, i soldati hanno attaccato con bombe acustiche e gas lacrimogeni.

Il 6 dicembre il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha riconosciuto Gerusalemme come capitale di Israele, suscitando diffuse condanne arabe e internazionali.

I territori palestinesi occupati sono teatro di scontri quasi quotidiani: 17 civili palestinesi sono stati uccisi e oltre 4.000 feriti.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"