Nel 2017 Israele ha arrestato 118 gazawi

Gaza. Il Centro studi sui prigionieri palestinesi ha documentato 118 arresti, compresi minorenni, donne e malati, eseguiti nel 2017 dalle forze di occupazione israeliane (IOF) nella Striscia di Gaza.

Il portavoce del Centro, Riyad al-Ashqar, ha dichiarato che gli arresti hanno coinvolto due uomini di affari, due malati, 52 persone che hanno cercato di attraversare i valichi tra Gaza e i Territori palestinesi occupati nel 1948 (Israele), 43 pescatori; inoltre, donne,  studenti universitari, accademici e familiari di prigionieri.

Circa 23 casi di arresto che hanno coinvolto malati e donne sono stati eseguiti al valico di Beit Hanoun (Erez).

43 casi hanno coinvolto pescatori palestinesi. I pescatori della Striscia di Gaza sono quotidianamente oggetto di aggressioni e violazioni da parte delle forze israeliane, che, oltre a minacciare le loro vite, sequestrano le loro imbarcazioni e strumenti di lavoro. Un pescatore è stato ucciso durante un attacco della marina israeliana.

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"