Nell’ultimo decennio, 46 moschee e 12 chiese incendiate dai coloni

Imemc. L’organizzazione israeliana “Tag Meir” ha rivelato, lunedì, che coloni ebrei estremisti hanno compiuto attacchi incendiari contro 46 moschee e 12 chiese nella Cisgiordania occupata e in Israele, nell’ultimo decennio, secondo quanto riferito da Al Sabeel.

Tag Meir, istituito 15 anni fa per contrastare i crimini di odio e il razzismo dei coloni in Israele e nella Cisgiordania occupata, ha affermato che gli autori di tali crimini rimangono generalmente impuniti. Ha sottolineato che la maggior parte degli attacchi incendiari sono stati commessi da un gruppo di coloni estremisti chiamato “Prezzo da pagare” e che i criminali disegnano graffiti con “Morte agli arabi” e altri messaggi di odio sui muri degli edifici che bruciano.

L’ultimo di questi attacchi ha preso di mira una moschea nel quartiere Beir Safafa di Gerusalemme occupata. L’incendio iniziato dai coloni illegali ha causato gravi danni all’edificio.

tag: , , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"