Newsletter di BDS Italia. Fai qualcosa di concreto per la Palestina!

Newsletter di BDS Italia. Fai qualcosa di concreto per la Palestina!
Aprile-maggio 2015

Caetano Veloso e Gilberto Gil: Annullate il vostro concerto in Israele

In nome dello storico impegno per le lotte per la giustizia, la libertà e l’uguaglianza, una petizione firmata da oltre 11.000 persone chiede ai due artisti brasiliani di non esibirsi in Israele, perché significa mettere il timbro d’approvazione sulle illegali politiche coloniali, razziste e di apartheid di Israele.

►Firma la petizione: L’apartheid israeliana non è in sintonia con la Tropicalia! 

Mentre a Cagliari, attivist* e movimenti studenteschi denunciano la presenza di Aaron Ciechanover (Technion) al Festival Leggendo Metropolitano. 
Unitevi al Thunderclap
 per chiedere a Leggendo Metropolitano di schierarsi dalla parte dei diritti umani.

►Leggi anche la lettera di BDS Italia inviata a Romeo Castellucci e Socìetas RaffaelloSanzio: Ascoltate i colleghi palestinesi, annullate lo spettacolo in Israele. Nonostante la lettera sia stata inviata il 9 maggio 2014 attendiamo ancora una risposta.

» Israele e lo sfruttamento del lavoro minorile palestinese in vetrina a Expo 2015

Nelle colonie israeliane in Cisgiordania, anche minori palestinesi tra i lavoratori schiavizzati. È quanto è emerso dal nuovo drammatico rapporto di Human Rights Watch (HRW), la nota organizzazione internazionale impegnata per i diritti umani. Ma invece di stigmatizzare Israele per le sue politiche di sfruttamento della terra, dell’acqua, di donne, uomini e bambini palestinesi, l’Italia invece offrirà una vetrina alle aziende israeliane a Expo2015. Nel rapporto di HRW è sottolineato anche il ruolo della Mekorot, società idrica nazionale di Israele che sottrae l’acqua illegalmente dalle falde idriche palestinesi con cui l’Acea SpA ha firmato un accordo.

►Leggi il comunicato: La complicità di Acea nello sfruttamento del lavoro minorile palestinese nelle colonie israeliane
►Firma la petizione No all’Accordo Acea-Mekorot! 

►Guarda anche il video di Invicta Palestina, Human Rights Watch: l’agricoltura delle colonie danneggia i bambini palestinesi

» Il Comitato palestinese per il BDS sul ritiro della mozione per l’espulsione di Israele dalla Fifa

Profondo rammarico è stato espresso dal Comitato palestinese per il BDS per la decisione della Federcalcio palestinese di ritirare la mozione per l’espulsione di Israele dalla FIFA in cambio della formazione di una commissione che si occupi di monitorare il movimento dei calciatori palestinesi, il razzismo presente nei campionati israeliani e la partecipazione illegale alle serie calcistiche israeliane delle squadre delle colonie. Ma la crescita del boicottaggio internazionale di Israele non si arresta!

►Leggi il comunicato del Comitato palestinese per il BDS

►Guarda il video di Invicta Palestina delle proteste al Congresso Fifa

►Leggi anche: Gideon Levy: È ora che la FIFA mostri ad Israele il cartellino rosso

» La Francia richiama le imprese con attività nelle colonie israeliane. Che fa l’Italia?

A seguito di un recente richiamo da parte dei Ministeri francesi della Finanza e degli Esteri circa i rischi a cui potrebbero essere esposte per violazione del diritto, due imprese francesi hanno annunciato il loro ritiro dalla costruzione della funivia a Gerusalemme. Nonostante le dichiarazioni dell’allora Ministro degli Esteri, Federica Mogherini, attuale capo della diplomazia UE, ad agire “in sintonia con altri Paesi europei”, in Italia, Pizzarotti e Acea invece continuano le loro collaborazioni in attività nei Territori palestinesi occupati e il governo tace.

►Leggi l’interrogazione di SEL e esponenti del gruppo misto al Senato: Governo chieda a imprese italiane di ritirarsi dai Territori palestinesi occupati

►Leggi anche l’interrogazione del Movimento 5 Stelle alla Camera sulle esercitazioni militari israeliane nella Valle del Giordano

►Leggi gli appelli al capo della diplomazia europea, Federica Mogherini, sui rapporti con Israele:
La società civile palestinese alla Mogherini: L’UE escluda imprese militari israeliane da programmi di ricerca 
La Rete della Pace a Mogherini: Sospenda l’Accordo di Associazione UE-Israele

» I turisti hanno smesso di venire in Israele” Calo del 28% dei turisti negli Hotel

Nonostante la speranza di Israele che, dopo l’attacco contro la Striscia di Gaza della scorsa estate, ci sarebbe stata una ripresa del turismo, la crisi sta solo peggiorando con un calo, nel primo trimestre del 2015, del 28% dei turisti negli hotel. Secondo le stime, l’industria ha già perso centinaia di milioni di dollari. 

Leggi anche La presa di Israele sul turismo palestinese, che “è funzionale al suo obiettivo generale di blindare l’occupazione militare e la colonizzazione attraverso il controllo della narrativa e introducendo una terminologia diversa ed un linguaggio mistificatorio. Il progetto coloniale di Israele mira a cancellare l’esistenza e la presenza dell’identità e della storia palestinesi.”

» Il Congresso USA e i legislatori degli Stati sul piede di guerra contro il BDS

Al Congresso statunitense Democratici e Repubblicani uniti nel tentativo di inserire nel trattato segreto tra Europa e USA (TTIP) un progetto di legge contro il boicottaggio di Israele. Negli Stati del Tennessee, Indiana e Illinois delibere contrarie al movimento del boicottaggio disinvestimento e sanzioni (BDS) additato come antisemita e tentativi di penalizzare gravemente le società che boicottano Israele. Sebbene i metodi differiscano a seconda dell’influenza delle risoluzioni degli Stati coinvolti, si tratta comunque di un forte attacco per bloccare il movimento BDS negli USA, la cui presenza è avvertita con sempre maggiore intensità.

Leggi anche:
– Cosa teme Israele dei successi del movimento per il Boicottaggio, il Disinvestimento e le Sanzioni? 
– Omar Barghouti: L’estremismo israeliano incoraggerà il boicottaggio globale
– La società civile palestinese di Gaza sul fallimento a far riconoscere a Israele i propri massacri

» Good News: I successi e l’impatto della campagna per il boicottaggio di Israele!

Brasile annulla contratto da $2 miliardi con società di sicurezza israeliana per le Olimpiadi del 2016

Primo Ministro della Scozia aderisce alla conferenza ‘Cessare il commercio scozzese di armi con Israele’

Oltre 10.000 studenti delle scuole sudafricane in corteo contro i rapporti della Woolworths con Israele

Veolia vende attività in Israele oggetto di campagne di boicottaggio lanciate dai palestinesi

Attivisti palestinesi: “Killing me softly with your bombs”. E Lauryn Hill cancella il concerto in Israele

Le Università del Sud Africa si uniscono al boicottaggio accademico di Israele

Leggi tutte le Good News

“È da tempo che dico che la migliore speranza per i palestinesi non sta a livello governativo o attraverso le Nazioni Unite, ma piuttosto nella campagna per il boicottaggio, il disinvestimento e le sanzioni contro Israele”. — Richard Falk, Ex-relatore speciale dell’ONU per i diritti umani nei territori Palestinesi occupati

BDS Italia
bdsitalia.org
bdsitalia@gmail.com

Seguici anche su Facebook e Twitter:
facebook.com/BDSItalia
@bdsitalia

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"