Preghiere nel complesso di al-Aqsa riprendono la prossima settimana

Gerusalemme – MEMO. Le preghiere nel complesso della moschea di al-Aqsa riprenderanno la prossima settimana, dopo una pausa di quasi due mesi, ora che la diffusione del nuovo Coronavirus è rallentata, secondo quanto affermato martedì da un organo religioso.

In una dichiarazione, il Consiglio per i beni religiosi islamici ha affermato che la restrizione alla preghiera all’aperto nel sito sarebbe stata revocata dopo la festa musulmana di Eid el-Fitr, che segna la fine del Ramadan e che sarà sabato o domenica.

Il 15 marzo, i funzionari religiosi hanno chiuso al-Aqsa e la Cupola della Roccia, e una settimana dopo hanno vietato ai fedeli di radunarsi nelle aree aperte del complesso, noto ai musulmani come il “Nobile Santuario” e agli ebrei come il “Monte del Tempio”.

Non è ancora chiaro se la settimana prossima i fedeli musulmani potranno ritornare ad al-Aqsa e alla Cupola della Roccia.

Un funzionario religioso palestinese a Gerusalemme ha affermato che ulteriori dettagli saranno resi noti in un secondo momento.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"