Rapporto: 37 violazioni contro i giornalisti palestinesi nel mese scorso

Ramallah-InfoPal. Nello scorso mese di maggio, le violazioni israeliane contro i giornalisti palestinesi in Cisgiordania e la Striscia di Gaza sono aumentate. E’ quanto afferma un rapporto ufficiale palestinese, pubblicato lunedì 3 giugno dal ministero dell’Informazione di Ramallah.

La relazione ha registrato 37 aggressioni contro i giornalisti palestinesi, spiegando che si è trattato di serie di violazioni della libertà di stampa nei territori palestinesi occupati. Ha sottolineato che i giornalisti hanno subito arresti e percosse, sono stati impediti di seguire gli avvenimenti sul territorio e minacciati di morte.

Il ministero ha aggiunto che il continuo silenzio delle istituzioni internazionali che si occupano della libertà di stampa, nei confronti delle violazioni israeliane, ha portato all’aumento delle stesse, e al soffocamento delle voci libere.

Infine, il ministero ha affermato che le aggressioni “contrastano con tutte le convenzioni relative alla libertà dei mezzi di informazione, e violano l’articolo 19 della Dichiarazione universale dei diritti umani”. Ha anche esortato tutte le parti interessate “ad agire immediatamente per fermare tutti gli attacchi contro i giornalisti”.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"