Striscia di Gaza, protesta marittima: 25 Palestinesi feriti dalle forze israeliane

Gaza-Imemc e PIC. Martedì mattina, la protesta settimanale sulla spiaggia di Gaza contro il blocco marittimo israeliano è stata violentemente attaccata dalle forze di occupazione, che hanno sparato munizioni letali contro i manifestanti a bordo di imbarcazioni lungo la costa: 25 sono stati feriti da proiettili letali, tra cui un operatore dell’AP.

La protesta è avvenuta al largo della costa di Beit Lahiya, nel nord della Striscia di Gaza, con centinaia di palestinesi radunati sulla spiaggia, che poi sono salpati a bordo di piccole barche da pesca sventolando bandiere palestinesi.

Quasi immediatamente, le navi militari israeliane di stanza al largo delle coste gazawi hanno iniziato a sparare munizioni letali verso i manifestanti.

La Marina israeliana ha anche sparato lacrimogeni.

Una delle persone ferite da munizioni letali è un operatore televisivo dell’Associated Press (AP).

Secondo quanto riferito da fonti locali, in una protesta separata, lunedì, lungo il confine tra Gaza e Israele, è stato ferito un ragazzo di 13 anni.

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"