Al-Barghuti: il discorso Netanyahu è un tentativo di eludere la linea di Obama. E’ una minaccia al processo di pace.

Ramallah – Infopal. L’on. Mustafa al-Barghuthi, Segretario generale del partito di Iniziativa nazionale palestinese, ha commentato l'intervento del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu dicendo che si tratta di “un tentativo di eludere l’ultimo discorso del presidente americano Barack Obama pronunciato al Cairo”.

In un comunicato stampa, al-Barghuthi ha affermato che “le parole di Netanyahu minano qualsiasi progresso verso una pace giusta, in particolare perché rifiuta il congelamento degli insediamenti, le richieste della comunità internazionale e del presidente Obama su questo fronte. Inoltre, rigetta il negoziato su Gerusalemme, insistendo sulla sua ebraicizzazione, la soluzione dei due stati e la normalizzazione con i paesi arabi”.

Al-Barghuti ha sottolineato che Netanyahu “è tornato alla vecchia politica di Sharon nei confronti della Road Map, imponendo condizioni impossibili, con l’obiettivo di approfondire la divisione tra i palestinesi in modo da poter affermare che 'non vi sono partner palestinesi con cui dialogare'”.

Il deputato palestinese ha aggiunto che con Netanyahu e il suo governo “non ci sono interlocutori per la pace. Le dichiarazioni di Netanyahu necessitano di una presa di posizione internazionale e l'imposizione di sanzioni a Israele al fine di imporre la pace e garantire al popolo palestinese il diritto alla libertà e all’indipendenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.