L’Olp e la presidenza palestinese respingono l’idea dello Stato con confini temporanei.

 

Gerico – Infopal. Saeb Erekat, capo del dipartimento per le trattative dell’OLP, ha confermato il rifiuto del presidente Mahmud Abbas dell'idea di uno Stato palestinese con confini temporanei.
Durante l'incontro con l'Alto Commissario per le relazioni estere, Javier Solana, e l’inviato europeo per il processo di pace Marc Otte, avvenuto ieri sera, Erekat ha dichiarato che “questa opzione fa parte della seconda fase della Road Map, ma il presidente Mahmud Abbas l'ha respinta in toto. I membri del Quartetto e del precedente governo israeliano avevano accettato questa posizione palestinese”.

Erekat ha aggiunto che l'Unione Europea “deve costringere Israele ad accettare il principio dei due stati, gli accordi firmati e il blocco delle attività coloniali, perché tutto ciò fa parte degli obblighi verso la Road Map, e non sono condizioni palestinesi, europee o americane”.

Egli ha poi sottolineato la necessità di un immediato avvio della ricostruzione della Striscia di Gaza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.