Al-Mizan: ‘Ashkenazi è un bugiardo. Le sue truppe hanno commesso evidenti crimini di guerra a Gaza’.


Gaza – Infopal. Un'organizzazione palestinese per i diritti umani ha accusato le forze di occupazione israeliane di mentire, poiché esse insistono sull'immunità e l'impunità per i capi e i militari israeliani, nonostante tutti i rapporti delle organizzazioni palestinesi, israeliane e internazionali, e le confessioni degli stessi soldati che hanno partecipato alla recente aggressione a Gaza affermino il contrario.

Il generale Gabi Ashkenazi, capo dell'Esercito israeliano, in una relazione fornita alla Commissione esteri e sicurezza nel Parlamento israeliano, ha difeso i soldati che hanno partecipato all’aggressione contro Gaza, rifiutando le conclusioni del Rapporto Goldstone nel quale il suo esercito è accusato di aver commesso “crimini di guerra”.

Il Centro “al-Mizan” (La Bilancia) per i Diritti umani, in un comunicato stampa, ha affermato che “l’atteggiamento di sfida di Ashkenazi è confutato dalla posizione stessa del governo israeliano, il quale si rifiuta di aprire indagini sull'aggressione e sulle violazioni del diritto internazionale umanitario commesse. Infatti, se fosse sincero non si rifiuterebbe di aprire un'indagine seria”.

Il Centro si dice meravigliato per le dichiarazioni di Ashkenazi, e s’interroga sul lungo elenco di bambini e di famiglie uccise deliberatamente, oltre alle decine di casi di bombardamenti di case cadute sulla testa dei loro abitanti.
Il comunicato si chiude con la risposta del Centro al-Mizan al gen. Ashkenazi: “Centinaia di vittime della recente aggressione contro Gaza sono state uccise deliberatamente”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.