Ancora arresti, nonostante il Ramadan: tre palestinesi fermati in Cisgiordania

Cisgiordania – Infopal. Le forze di occupazione israeliane hanno arrestato all'alba di oggi tre palestinesi, durante alcune perquisizioni effettuate in diverse parti della Cisgiordania.

Secondo fonti locali, le perquisizioni hanno interessato una serie di abitazioni, il cui contenuto è stato devastato durante le ricerche. Tutti e tre i civili arrestati sono stati fermati al termine di questo tipo di operazioni: si tratta di Tha’er Mohammad ‘Abd ar-Rahim Washha – 26 anni della cittadina di Birzayt, in provincia di Ramallah – , di Mohammad ‘Obayd ar-Raed – 26 anni di Hebron – e di ‘Imad Abu Turki – anche lui di Hebron. Entrambe le località citate sono state invase dalle truppe.

Nello stesso contesto, all'alba di oggi, le forze di occupazione israeliane hanno invaso la parte sud della cittadina di Qabatiyya, a sud di Jenin, sparando proiettili e bombe suono per più di due ore, e disturbando così il pasto mattutino che precede il digiuno del Ramadan.

L’esercito invade e perquisisce quotidianamente le città della Cisgiordania, sostenendo di essere a caccia dei cosiddetti “ricercati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.