Ancora due vittime nel dedalo dei cunicoli tra Gaza e l’Egitto

Gaza – Infopal. Fonti della sicurezza egiziana riferiscono che nella serata di ieri (7 aprile) hanno recuperato da uno dei cunicoli che collegano la Striscia di Gaza con l'Egitto due cadaveri di palestinesi rimasti sepolti dal suo crollo, avvenuto due giorni fa, nell'area di Salah ed-Din a Rafah.

Mu'awiya Hassanein, direttore del servizio di Pronto soccorso presso il ministero della Salute a Gaza, dichiara che la controparte egiziana ha avvisato quella palestinese di aver rinvenuto martedì scorso questi due corpi.

Si tratta di Bilal Taha Abu Murzuq, di diciotto anni, e di Khalil Muhammad Nassar, di trent'anni, entrambi di Rafah.

Inoltre, le autorità egiziane hanno rimandato a Gaza un altro palestinese ritrovato vivo negli stessi cunicoli.

Nel frattempo, prosegue la costruzione del muro d'acciaio per impedire il “contrabbando” tra Gaza e l'Egitto attraverso i cunicoli, molti dei quali vengono fatti saltare dalle autorità egiziane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.