Appello dei pacifisti torinesi

Riceviamo e pubblichiamo

APPELLO DEI PACIFISTI TORINESI

Per noi del movimento per la pace e non violento torinese prestare ascolto ai rappresentanti delle comunità palestinesi presenti nella nostra Città che chiedevano il cessate il fuoco permanente, la fine dell’assedio e dell’embargo su Gaza vuol dire aprire spazio alla speranza.

Le bandiere che ci rappresentano sono quelle della pace e non quelle bruciate tuttavia fermare la strage, rompere il silenzio e aprire il dialogo è la strada.

Per questa semplice ragione testimoniamo pubblicamente apprezzamento per la scelta del Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Castronovo di tenere aperta la porta alla ricerca del dialogo e di una pace possibile.

Antonio Grassedonio (Forum Cantieri di pace), Renzo Agnello (Nuova Realtà Onlus), Roberto Brandino (Centro Umanista), Giovanni Ciavarella (MIR – Movimento Nonviolento), Luca Cerutti (Mani Tese), Ada Cinato (Donne in nero), Paola Giorgis (Emergency), Luca Graziano (Scuola per l’alternativa), Margherita Granero (Assopace), Paola Merlo (Collettivo Azione Pace), Renato Ramello (Circolo Internazionalista), Marco Scarnera (Lega Obiettori Coscienza), Silvano Rigotti (Un ponte per), Nanni Salio (Centro Studi Sereno Regis), Ferdinando Vurchio (Mondo senza guerre), Renato Zanoli (Medicina democratica), Massimo Zucchetti (Scienziate e scienziati contro la guerra)

Torino, giovedì 22 gennaio 2009

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.