Artiglieria israeliana attacca il nord della Striscia di Gaza: un morto e un ferito

Beit Lahyia – Speciale InfoPal. Questa mattina, l'artiglieria israeliana ha aperto il fuoco contro obiettivi palestinesi a nord della Striscia di Gaza assediata.

Due cittadini palestinesi sono rimasti feriti a Beit Lahiya, mentre erano impegnati nella raccolta di materiale edilizio di scarto nei pressi del sito “Abu Samrah”. I carri armati israeliani si sono spinti in territorio palestinese e hanno aperto il fuoco posizionandosi ad est della cittadina.

Il nostro corrispondente da Gaza ha riferito che “le ambulanze sono riuscite a raggiungere l'area in cui si trovavano i feriti, per soccorrerli, ma l'operazione è stata altamente rischiosa a causa dell'inarrestabile fuoco israeliano”. 

Adham Abu Salmiyah, portavoce dei servizi medici locali, ha ammonito sulla gravità dell'episodio e ha ricordato che “esistono degli accordi tra la Croce Rossa internazionale a Gaza (Icrc) e le forze d'occupazione israeliane per garantire i soccorsi”.

Sebbene nelle prime notizie si riportava la non gravità sullo stato dei feriti, da un aggiornamento del nostro corrispondente si rende nota la morte di uno dei due: Mohammed Ziyyad Shalhah, 21 anni, residente di Beit Lahiya. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.